Vitamine per il prolasso pelvico

Vitamina D

Il prolasso pelvico si verifica quando i muscoli ei legamenti che sostengono il bacino della donna si indeboliscono e gli organi pelvici come la vescica e l’utero scivolano fuori luogo. Il parto, la menopausa e l’isterectomia sono alcuni dei fattori di rischio comuni per il prolasso dell’organo pelvico. Le opzioni di trattamento dipendono dagli organi coinvolti e l’intervento chirurgico può essere raccomandato per trattare casi gravi. Oltre agli esercizi di Kegel, alcuni integratori vitaminici e minerali possono aiutare a prevenire il prolasso pelvico.

Vitamina C

La vitamina D è una vitamina solubile in grassi, trovata in pesce, ostriche e prodotti lattiero-caseari. Significative quantità di vitamina D possono anche essere prodotte dal corpo umano quando sono esposte alla luce solare per almeno 10 minuti durante il giorno. Gli individui con esposizione al sole minima e vegani severi e vegetariani possono prendere in considerazione l’assunzione di integratori sintetici di vitamina D che possono essere acquistati presso la maggior parte delle farmacie senza prescrizione medica. Tuttavia, è importante seguire le istruzioni di dosaggio sull’etichetta dei supplementi in quanto l’uso eccessivo cronico dei supplementi può portare a calcoli renali, vomito e dolori muscolari. La vitamina D svolge un ruolo importante nella promozione della salute delle ossa aiutando il corpo ad assorbire il calcio e Fosforo in modo più efficiente. Uno studio pubblicato nell’edizione di aprile 2010 della “Ostetricia e Ginecologia” afferma che uno su quattro donne negli Stati Uniti ha una forma di disturbo del pelvico e livelli più alti di vitamina D possono ridurre il rischio di condizioni come il prolasso dell’organo pelvico E l’incontinenza urinaria.

Calcio

La vitamina C, o l’acido ascorbico, è una vitamina idrosolubile essenziale per la crescita, lo sviluppo, la riparazione e la manutenzione di diversi tessuti e organi del corpo. Inoltre svolge un ruolo cruciale nella sintesi del collagene che è una componente essenziale dei legamenti che detengono il pavimento pelvico e gli organi pelvici. Agrumi, bacche, pomodori, peperoni e verdure a foglia verde sono buone fonti di vitamina C, insieme agli integratori sintetici. Lo stomaco e la diarrea sono gli effetti collaterali più comuni associati a sovradosaggio di vitamina C.

Il calcio è il minerale più abbondante nel corpo umano. Oltre a svolgere un ruolo importante nella contrazione dei muscoli e dei vasi sanguigni, della sintesi ormonale e della funzione del sistema nervoso centrale, il calcio aiuta anche a rafforzare i denti e l’osso, incluse le ossa pelviche. Cibi come prodotti lattiero-caseari e verdure a foglia verde sono ricchi di calcio. È inoltre possibile utilizzare integratori di calcio, che di solito sono ben tollerati con minimi effetti collaterali.