Vitamine che possono aiutare a curare le ulcere

Panoramica

Le ulcere sono lesioni crateriche sulla pelle o sulla mucosa che possono influenzare qualsiasi parte del corpo, tra cui la bocca, lo stomaco, la pelle e il tratto intestinale. Oltre a un dolore bruciato, le ulcere possono anche portare a nausea, vomito, perdita di appetito e sangue in vomito di sgabello. L’infiammazione, l’infezione e alcune condizioni cancerogene sono le cause principali delle ulcere. Diversi farmaci inclusi bloccanti H2 e antibiotici possono essere prescritti per trattare ulcere, a seconda delle condizioni sottostanti. Nei casi rari può essere richiesto un intervento chirurgico e procedure invasive. Alcune vitamine possono aiutare a gestire la condizione.

Vitamina A

La vitamina A è una vitamina solubile in grasso che aiuta a formare e mantenere denti sani, ossa, pelle e mucosa. Diversi studi, come quelli pubblicati nell’edizione del giugno 2008 del “Journal of Vascular Nursing”, hanno dimostrato livelli ridotti di vitamina A nei pazienti affetti da ulcere della gamba, indicando una connessione tra i due. La vitamina A può essere ottenuta da Cibi come carne, pesce, uova, pollame e latte e da integratori sintetici che possono essere acquistati presso la maggior parte delle farmacie locali senza prescrizione medica. Tuttavia, un sovradosaggio di vitamina A può portare a dolori ossee, mal di testa, vertigini e dolori muscolari. Quindi, è meglio parlare con un medico prima di prendere i supplementi.

B Vitamine

Le vitamine B sono un gruppo di otto vitamine idrosolubili essenziali per il corretto funzionamento di diversi processi metabolici nel corpo e per la formazione di globuli rossi. Una dieta che include pesce, pollame, carne, uova, verdure a foglia verde, fagioli e piselli è la migliore fonte di vitamina B. Gli integratori sintetici di complesso vitamina B sono inoltre disponibili e sono raccomandati dal Centro medico di Maryland Medical a pazienti affetti da Peptiche, intestinali e bocca perché in questi pazienti è stata osservata una carenza di vitamine B, in particolare acido folico e vitamina B12. Gli integratori complessi B sono ben tollerati dalla maggioranza degli individui, anche se un uso eccessivo può portare a stomaco e diarrea.

Vitamina C

La vitamina C o l’acido ascorbico è una vitamina antiossidante vitaminica idrosolubile necessaria per la normale crescita, sviluppo, riparazione e mantenimento dei tessuti del corpo. Notizie mediche Oggi ha riportato nell’agosto del 2003 che i ricercatori del San Francisco VA Medical Center hanno scoperto che la carenza di vitamina C può portare a infezioni da Helicobacter pylori che possono portare a ulcere peptiche. La carenza di vitamina C può essere evitata mangiando agrumi, fragole, cantalupi e verdure a foglia verde. È inoltre possibile assumere integratori sintetici di vitamina C, ma è importante seguire attentamente le istruzioni sul dosaggio, in quanto l’eccesso di vitamina C può portare a disturbi gastrici.