Quali sono i sintomi dell’ansia sessuale dell’abuso sessuale?

Panoramica

L’abuso sessuale dell’infanzia è definito come qualsiasi esposizione a atti sessuali imposti attraverso manipolazioni, coercizioni o tattiche di potere su un bambino che non è in via di sviluppo in grado di comprendere o acconsentire a tali atti. L’abuso sessuale può o non includere rapporti sessuali o forze fisiche, ma ha sicuramente un impatto duraturo sul benessere del bambino e sullo sviluppo emotivo e cognitivo. L’Accademia Americana degli Esperti nello Stress Traumatico indica una prevalenza di abusi sessuali in età infantile che si verificano in un range compreso tra il 12 e il 40 per cento in un determinato anno. I bambini esposti a questa forma di eventi traumatici hanno un elevato rischio di sviluppare il disturbo d’ansia chiamato disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Paura, evasione e controllo

I bambini abusati sessualmente vengono spesso istigati con paura che le cose cattive avvengano se si riferiscono all’abuso. Il centro sud-orientale contro l’assalto sessuale (SECASA) spiega che il bambino ha paura a causa di possibili punizioni o abbandono. L’evasione di tutti i soggetti di natura sessuale può anche derivare da abusi, dice l’Accademia Americana di Bambini e Psichiatria Adolescenti. I bambini che soffrono di ansietà da abusi sessuali possono provare a controllare elementi di abuso improprio cercando segni per evitare traumi futuri.

Pensieri intrusivi

Ripercorrere il trauma sessuale attraverso frequenti incubi o pensieri intrusivi si presenta come sintomo di ansia. I pensieri intrusivi potrebbero includere ricordi di eventi nell’ordine sbagliato, preoccupazione eccessiva di un avvenire futuro e credere che l’area genitale sia danneggiata e sporca. Il Dipartimento per gli Affari dei Veterani osserva che l’eccessiva preoccupazione e la ripresa degli eventi suscitano un aumento dello stress nel bambino. Ciò porta a sentimenti di bassa autostima, auto-colpa per l’abuso e credere che il mondo non sia sicuro.

Comportamento non appropriato

L’ansia del trauma può indurre comportamenti strani o inopportuni nei bambini. Questo è probabile perché il bambino è incerto di come esprimere i suoi sentimenti associati all’abuso. Possono essere presenti comportamenti inadeguati sotto forma di aggressività aumentata nei confronti dei compagni o comportamenti seducenti. Atti auto-distruttivi quali abuso di sostanze o auto-danno come il taglio possono anche apparire a seguito di abusi sessuali. Il SECASA spiega che la fuga dissociativa è anche un possibile risultato della gestione dell’ansia da abusi. La dissociazione è una forma di fuga mentale. In un certo senso, questo è un meccanismo di protezione per il bambino a intorpidire il dolore dall’abuso pur dover sopportarlo.

Sintomi adulti

Gli adulti sopravvissuti all’abuso sessuale dell’infanzia sperimentano i sintomi di ansia ad un livello ingrandito, se non vanno trattati. Gli adulti possono presentare numerosi problemi di salute fisica quali dolore pelvico cronico, disturbi gastrointestinali e disfunzioni sessuali. Emozionalmente, gli adulti sperimentano ansia sotto forma di autolesioni, depressione o pensieri suicidi. Gli adulti sopravvissuti possono anche cadere nelle dipendenze con droghe e alcool e hanno una forte intolleranza per l’intimità sessuale. L’Accademia Americana degli Esperti nello Stress Traumatico rileva inoltre che l’ansia provata dal trauma sessuale infantile influenza il funzionamento sociale e interpersonale attraverso varie manifestazioni.