Gli effetti della serotonina nel sistema cardiovascolare

Frequenza cardiaca rapida

MayoClinic.com sottolinea che la serotonina è una sostanza chimica prodotta dal corpo che è necessario per una corretta funzione delle cellule nervose e del cervello. Tuttavia, la serotonina ha effetti che vanno al di là del cervello, poiché troppo o troppo piccola serotonina può influenzare il sistema nervoso centrale, la digestione e gli stati d’umore. Inoltre, la comprensione degli effetti della serotonina sul sistema cardiovascolare può potenzialmente salvare una vita.

Aumenti della pressione sanguigna

La serotonina può causare variazioni della frequenza cardiaca, secondo MayoClinic.com. Questo è particolarmente vero per gli individui che soffrono di una condizione nota come sindrome della serotonina, caratterizzata da una formazione di serotonina nel corpo. Questi elevati livelli di serotonina possono portare ad una frequenza cardiaca rapida e coloro che sono colpiti devono riportare questo effetto a un medico. Gli individui con una storia di sfide cardiovascolari vorranno anche essere consapevoli della ricerca della Medicina Psicosomatica che ha dimostrato che i livelli di serotonina possono influenzare anche il livello con il quale aumenta la frequenza cardiaca in risposta allo stress.

Aumento del rischio di malattie cardiovascolari

La serotonina è stata legata ai cambiamenti della pressione sanguigna. Secondo un articolo del 1996 in “American Journal of Physiology, Endocrinologia e Metabolismo”, la serotonina stimola diverse risposte chimiche interne che comportano una maggiore pressione sanguigna. Un articolo del 2001 della rivista “Medicina psicosomatica” rileva che i livelli più elevati di serotonina possono aumentare la pressione alta che si verifica a causa dello stress mentale. Di conseguenza, un individuo che ha bisogno di monitorare la pressione sanguigna per altri motivi di salute vorrà essere testato regolarmente durante l’assunzione di serotonina o prendere in considerazione un altro farmaco che non influenzerà i suoi sistemi cardiovascolari.

Secondo l’articolo di “Medicina psicosomatica”, i livelli più elevati di serotonina possono contribuire a risposte dallo stress indebolirebili dal sistema cardiovascolare. Come risultato di queste risposte allo stress, è possibile sperimentare livelli più elevati di rischio per le future malattie cardiovascolari. MayoClinic.com nota che la sindrome della serotonina, dove elevati livelli sono stati sviluppati nel sistema, possono contribuire alla malattia cardiovascolare contribuendo a incidenti di battito cardiaco irregolare. Questo è considerato un effetto molto serio della serotonina sulla funzione cardiovascolare e deve essere segnalata immediatamente a un medico.