Gli effetti degli erbicidi e dei pesticidi sugli esseri umani

Perturbatori endocrini

Pesticidi e erbicidi sono prodotti chimici pervasivi nell’ambiente. Il pesticida, secondo HistoryofWaterFilters.com, è un termine ombrello che comprende erbicidi e insetticidi. Si ritiene che gli erbicidi presentino una minaccia più grande perché sono altamente concentrati nell’acqua, a causa di scorrimento dall’uso agricolo. L’esposizione prevalente delle popolazioni del mondo a queste sostanze ha causato preoccupazione per le loro potenziali conseguenze sulla salute. Queste conseguenze sono particolarmente allarmanti in quanto i loro effetti sono ritenuti indotti da malattie devastanti e di lunga vita e deformità nei bambini e nei feti non ancora nati.

Autismo e ADHD

Il sistema endocrino è un sistema di messaggistica che usa gli ormoni e il flusso sanguigno per trasmettere risposte in tutto il corpo. Un articolo di Pesticides News del 1999 classifica i pesticidi come disgregatori endocrini. L’azione di questi prodotti chimici è stata descritta come in grado di imitare gli effetti dell’estrogenio o del testosterone umano, inoltre, sono distruttivi alla sintesi e alla rottura sia degli estrogeni che del testosterone. Le principali ghiandole endocrine includono la ghiandola pituitaria, tiroide, adrenals, ovaie e testicoli. Gli adulti possono essere influenzati da questi prodotti chimici. L’articolo tuttavia suggerisce che gli effetti che si accumulano nel corso degli anni in una persona in via di sviluppo o durante l’intricato processo di sviluppo in-utero sono molto più pericolosi. È stato trovato che gli animali e gli esseri umani esposti a queste sostanze chimiche nel ventre hanno un rischio elevato di sviluppare anatomie riproduttive deformate, difetti o alterazioni del comportamento sessuale, conteggi spermatici, metabolismo e sviluppo cerebrale.

Cancro

Molti pesticidi, e quindi erbicidi, sono petroliferi. Il petrolio, come sostanza solubile in grassi, ha effetti a lungo termine nel corpo perché rimane in tessuti carica di grassi, come il cervello e le cellule adipose, per un lungo periodo di tempo. I bambini sono notati dalla rete di azione antiparassitaria per avere un rischio maggiore per lo sviluppo del cervello e le questioni funzionali associate ai pesticidi, a causa di un consumo più elevato da parte di bambini di tali sostanze chimiche. L’articolo rileva che, quando si confronta l’alimentazione e il consumo di aria su una libbra per libbra in base ai bambini rispetto agli adulti, i bambini sono maggiormente esposti a pesticidi e erbicidi ambientali. Come tale, l’articolo elenca che i problemi di sviluppo neurologico, come l’autismo e il deficit di attenzione / iperattività, sono più prevalenti quando l’esposizione ai pesticidi durante periodi critici di sviluppo del cervello è avvenuta. Inoltre, un articolo della rivista Pediatria 2010 ha pensato che gli organofosfati, una classe di pesticidi, possono contribuire alla prevalenza di ADHD, mentre l’esposizione a questo pesticida è più comune nei bambini americani del gruppo di età da 8 a 15 anni. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare una relazione causale.

Altri effetti

Molti studi di pesticidi e di erbicidi sono stati eseguiti sui lavoratori e gestori di questi prodotti chimici, come gli agricoltori e le loro famiglie. Tuttavia, un articolo dell’associazione dei consumatori organici 2010 di Dan Sharpley osserva che un tipo specifico di cancro noto come leucemia linfoblastica acuta è ipotizzato per essere direttamente legato all’esposizione dei pesticidi in un normale ambiente non agricolo. Aggiungono che i pesticidi non sono direttamente causali e che la suscettibilità genetica svolge anche un ruolo.

La diversità dei pesticidi e il modo in cui ogni persona li metabolizza può far luce sulle loro diverse azioni e sugli effetti negativi nel corpo. Il sito Web HistoryofWaterFilters.com elenca gli algali, l’atrazina, l’endothall, il lindano e il metossil cloro come erbicidi e insetticidi comunemente usati. Al di fuori dei loro effetti importanti sul sistema endocrino e sul loro ruolo nell’indurre problemi neurologici e nei tumori infantili, il sito elenca altri effetti non specifici dell’ingestione come problemi di occhio, fegato, rene o splenica. Inoltre descrivono problemi anemia, cardiovascolare, stomaco e intestinale in relazione all’esposizione ai pesticidi.