Gli effetti collaterali del fenugreek nell’allattamento al seno

Effetti collaterali gastrointestinali

A volte il modo più semplice per fare qualcosa non è il migliore. La Fenugreek, una erba annuale dell’Asia, è consigliata da molti infermieri che si specializzano nell’aiutare le madri con l’allattamento al seno come un modo per aumentare la produzione di latte materno quando la domanda di un neonato è maggiore della sua madre. Con centinaia di anni di utilizzo, è probabile che sia efficace, ma quando un’erba viene utilizzata in età infantile, è necessario considerare gli effetti a breve e lungo termine.

Ridotto glucosio nel sangue

Quasi il 50% del contenuto di fieno greco, o Trigonella foenum-graecum, è fibra e negli adulti è utile per promuovere la regolarità intestinale. Ma nel seme sono anche sostanze chimiche che ritardano lo svuotamento gastrico e aumentano la quantità di acqua estratta da sgabello, secondo l’Advisory dell’amministrazione alimentare e farmacologica degli Stati Uniti sull’erba. Per un neonato, in particolare uno disidratato già da esposizione ad una bassa disponibilità di latte, potrebbe causare una pericolosa perdita di liquidi e di elettroliti. Nella maggior parte delle situazioni questo è rapidamente sostituito come l’alimentazione materna della madre aumenta, ma non ci sono studi clinici, che dimostrano quanto spesso il fenugreek è efficace in questa azione. I genitori devono essere consapevoli della capacità di fenugreek di causare diarrea nei neonati. Se si arresta l’uso dell’erba quando ciò si verifica, non può essere immediatamente efficace e qualsiasi segno di disidratazione, compresa la mancata produzione di urina, la pelle secca e sciolta o una diminuzione dell’attività del bambino, deve immediatamente essere segnalata a un medico e è importante che essi Essere detto che il fenugreek è stato preso dalla madre.

Esposizione all’estrogeno

Un neonato richiede un livello abbastanza costante di glucosio nel sangue. Questo è il motivo per cui ha infermieri ogni due o quattro ore in tutto il tempo. Nel numero di marzo del “British Journal of Nutrition” Dr. JM Hannan ei suoi colleghi all’Università di Ulter in Irlanda del Nord hanno riferito che il fenugreek migliora i livelli di zucchero nel sangue In animali con diabete mellito di tipo 2. Questa è una notizia meravigliosa per gli uomini e le donne con questa malattia perché, quando viene utilizzato insieme a un programma di perdita di peso attraverso la dieta e esercitare quelli con le prime fasi della malattia può provare a aggiungere fieno greco alla dieta con poca causa di esitazione. E ‘un’erba che aggiunge spezie a molti piatti e può rendere più semplice la preparazione vegetale più eccitante: ma per un neonato che ha già lo zucchero nel sangue, perché sua madre non è in grado di produrre abbastanza latte, questa stessa azione potrebbe causare ipoglicemia, una condizione che Può portare a un livello di coscienza ridotto e crisi epilettiche al suo livello più grave. Ma anche se l’effetto è ipoglicemia lieve ripetuta può diminuire il peso, ridurre l’energia e l’interattività e causare sottili modifiche nell’attività del cervello. Ancora una volta, la fornitura di latte materno è la differenza fondamentale. Se ha una buona alimentazione di cibo e fieno greco è preso nella dose di 600 mg tre volte al giorno, come raccomandato da Lactation Consultants, quindi c’è meno motivo di preoccupazione. Ma se non è efficace ci sono molti altri modi per aumentare l’offerta di latte e un consulente per l’allattamento o il pediatra dovrebbe essere rapidamente consultato.

Che fenugreek eleva il livello di estrogeno nel corpo di una donna è stabilito e oggi la ricerca è in corso per vedere se questa erba potrebbe essere un’alternativa sicura alla terapia sostitutiva ormonale al momento della menopausa, secondo la FDA Usa. Ciò che non è noto è se questo estrogeno passa poi ad un neonato nel latte materno in quantità sufficienti a fare danni a lungo termine. Altre esposizioni di estrogeni, inclusi gli ormoni alimentati alle mucche per farli produrre più latte e gli estrogeni nelle pillole per la nascita, sono stati legati alla maturità prematura nei bambini femminili e alla demasculinizzazione del maschio prima della nascita. Studi clinici in corso forniranno risposte per la popolazione in generale ma ogni corpo è diverso e quali effetti un figlio di una madre non può avere alcun effetto sugli altri. Poiché gli altri modi per aumentare l’offerta di latte, inclusi il riposo adeguato, assicurando una buona connessione tra la bocca dell’infante e il seno e aumentando l’assunzione di acqua della madre sono opzioni che non portano alcun rischio all’infante, questi devono essere prima provati. L’allattamento al seno è un sistema progettato per funzionare. Anche le madri che non hanno mai dato nascita e non hanno mai messo al seno un neonato possono iniziare a produrre latte quando un infermiere frequenti, la prova della resistenza del sistema. Collegarsi con altre madri, riuscito nell’allattamento e nel supporto, può essere di grande aiuto e quasi tutte le città e le città degli Stati Uniti hanno attivi gruppi La Leche attivi per questo scopo.