Effetti malsani dell’olio di cocco

Panoramica

L’olio di cocco ha entrambi sostenitori e detrattori quando si tratta di salute e nutrizione, da un lato i suoi sostenitori affermano di poter beneficiare drasticamente della pelle, dei capelli, del sistema cardiaco, della tiroide e del sistema digestivo, nonché a cercare e inibire i radicali liberi che Causa invecchiamento precoce. Altri sostengono che i benefici medicinali dell’olio di cocco non siano stati dimostrati standard clinici e che il suo contenuto di grassi saturi può portare a problemi di salute. Ci sono anche possibili effetti collaterali negativi che possono interessare solo alcune persone.

Aumento del colesterolo

Gli esperti non sono d’accordo sul fatto che il consumo di olio di cocco aumenta il colesterolo “cattivo”, ma secondo MSN Health, sia l’U.S. Food and Drug Administration e l’American Medical Association consigliano di evitare l’olio di cocco. L’American Heart Association afferma inoltre che la causa alimentare primaria di colesterolo alto è l’ingestione di grassi saturi, e che singola le noci di cocco e l’olio di cocco come esempi di alimenti a base di piante che sono ad alto contenuto di grassi saturi ;. Anche se tutti sono d’accordo che l’olio di cocco Si qualifica come un grasso saturo, ci sono altri che sostengono di avere proprietà speciali che lo distinguono da altri oli grassi. Secondo un articolo di US News and World Report, alcuni esperti nutrizionali notano che gli acidi grassi dell’olio di cocco sono principalmente trigliceridi a media catena, rendendoli più facilmente metabolizzati rispetto ai trigliceridi a catena lunga che sono comuni ad altre fonti di grassi saturi. L’articolo citava anche la prova che questa struttura di trigliceridi diversa può solo sollevare il colesterolo “buono”, o che non possa alzare il colesterolo. Altre fonti, come il Thai Food and Travel di Kasma Loha-Unchit, sostengono che le idee sbagliate sugli effetti del colesterolo dell’olio di cocco possono essere risaliti a uno studio difettoso del 1940 che le proprietà non idonee dell’olio di cocco idrogenato, meno sano, a tutto l’olio di cocco. Loha-Unchit suggerisce inoltre che questo status quo sia stato accolto a causa di studi finanziati dai concorrenti dell’industria del petrolio di cocco e da un modello di personale FDA proveniente dall’industria petrolifera.

Disturbo intestinale

Secondo il “Olio di cocco di Virgin: la medicina miracolosa della natura” del dottor Bruce Fife, l’olio di cocco può essere somministrato per via orale come un combattente antibatterico di infezione e germe. Mentre questo è generalmente considerato un beneficio, il processo di inibizione o uccisione di batteri interni, virus e altri organismi nocivi può produrre alcuni suoi effetti collaterali a breve termine. In particolare, secondo Coconut-connections.com, l’ingestione dell’olio di noce di cocco può causare diarrea e altri sintomi legati alla sofferenza intestinale. Per evitare o ridurre al minimo questi effetti, potresti iniziare a prendere l’olio di cocco in quantità minori e gradualmente lavorare fino a una dose piena come raccomandato dal medico o dal dietista.

Reazione allergica

Anche se considerato raro, alcune persone sono allergiche alle noci di cocco e olio di cocco. Secondo All Allergy, le reazioni tipiche lievi di allergia consistono in sensibilità cutanea e orticaria e reazioni gravi possono indurre una reazione anafilattica potenzialmente mortale. Esempi documentati di reazioni citati da All Allergy includono un uomo che ha subito una grave reazione anafilattica dopo aver mangiato gelato di cocco e due persone con allergie di albero che hanno anche sviluppato reazioni minacciose per la vita. Un caso documentato dagli Istituti Nazionali di Salute descrive un neonato che ha sviluppato un grave disturbo gastrointestinale dopo l’ingestione della formula contenente l’olio di cocco. Il medico ti può provare per le allergie di olio di cocco se pensi di essere allergico, ma tenendo conto della lieve natura delle reazioni topiche, puoi provare anche semplicemente strofinando una singola goccia su una zona di pelle non sensibile e controllandola per le prossime 24 ore Per segni di prurito o gonfiore.